CNR

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) è Ente pubblico nazionale di ricerca con competenza scientifica generale, vigilato dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

È dotato di personalità giuridica di diritto pubblico e di autonomia scientifica, finanziaria, organizzativa, patrimoniale e contabile. Il CNR, in un quadro di cooperazione e integrazione europea, ha il compito di svolgere, promuovere, trasferire, valutare e valorizzare ricerche nei principali settori della conoscenza e di applicarne i risultati per lo sviluppo scientifico, culturale, tecnologico, economico e sociale del Paese.

La rete scientifica del CNR è composta da oltre 100 Istituti, articolati in 7 Dipartimenti, con circa 8.000 dipendenti. Le dimensioni, l’articolazione e la diffusione su tutto il territorio nazionale fanno del CNR il più grande Ente di ricerca italiano, caratterizzato da un elevato grado di multidisciplinarietà che lo distingue da tutti gli altri Enti, e uno dei maggiori a livello internazionale.

Vai al sito

ENEA

L’ENEA è l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile. Le sue attività riguardano le seguenti tematiche:
Efficienza energetica, Fonti rinnovabili, Nucleare, Ambiente e clima, Sicurezza e salute, Nuove tecnologie, Ricerca di Sistema Elettrico.

Su queste tematiche l’Agenzia ENEA:
esegue attività di ricerca di base, mission oriented e industriale avvalendosi di competenze ad ampio spettro e di impianti sperimentali, laboratori specializzati, strumentazioni avanzate, sviluppa nuove tecnologie e applicazioni avanzate, diffonde e trasferisce i risultati ottenuti favorendone la valorizzazione a fini produttivi, fornisce a soggetti pubblici e privati servizi ad alto contenuto tecnologico, studi, misure, prove e valutazioni, svolge attività di formazione e informazione protese ad accrescere le competenze di settore e le conoscenze del pubblico.

L’ENEA mette a disposizione del sistema Paese le sue competenze multidisciplinari e la sua grande esperienza nella gestione di progetti complessi.

Vai al sito

UNIBAS

Progettualità, competenza, innovazione didattica, promozione delle attività di ricerca e integrazione con il territorio: sono questi gli obiettivi ambiziosi che l’Università degli Studi della Basilicata punta a consolidare come elementi caratterizzanti l’offerta formativa delle sei strutture primarie (Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali, Scuola di Ingegneria, Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia, Dipartimento di Scienze Umane, Dipartimento di Scienze, Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo: Architettura, Ambiente, Patrimoni Culturali).

Nei trent’anni della sua storia, l’Università della Basilicata ha fatto sintesi di tradizione, innovazione e razionalizzazione territoriale, nell’alveo di percorsi di interazione tra ambiti e riferimenti culturali vieppiù ampi. Forte è stato l’impegno profuso in progetti di orientamento, di innovazione didattica, di mobilità internazionale, e di ricerca.

Nell’ambito della promozione della ricerca scientifica di qualità, l’ateneo ha puntato sullo sviluppo e sull’innovazione tecnologica, attraverso la realizzazione di network con soggetti nazionali e internazionali, la collaborazione con partner scientifici locali, la condivisione di risorse e strutture.

Questi anni di crescita ed il costante incremento del numero degli iscritti sono stati sospinti dalla visione di un Ateneo capace di assurgere a volano di sviluppo, a luogo di formazione di saperi e di competenze specifiche, a fulcro dell’interazione tra istanze locali e tessuti nazionali ed interazionali.

L’impegno convergente con la Regione Basilicata, che ha vissuto momenti significativi nella sua storia recente, rappresenta un importante fattore di sperimentazione nonché di costruzione di futuro per il territorio e per i ragazzi lucani.

Vai al sito

RELUIS

La Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica (ReLUIS), costituita con atto convenzionale sottoscritto il 17 aprile 2003, è un consorzio interuniversitario che ha lo scopo di coordinare l’attività dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, fornendo supporti scientifici, organizzativi, tecnici e finanziari alle Università consorziate e promuovendo la loro partecipazione alle attività scientifiche e di indirizzo tecnologico nel campo dell’Ingegneria Sismica, in accordo con i programmi di ricerca nazionali ed internazionali in questo settore.

L’azione di coordinamento favorisce le collaborazioni tra Università, Istituti Universitari e Centri Interuniversitari (d’ora in poi indicati con il termine “Università”) fra di loro e con altri Enti di ricerca ed Industrie e promuove il potenziamento dei Laboratori di Ingegneria Sismica a norma del presente statuto, con relativa attività di formazione e diffusione delle conoscenze.

Il Consorzio si propone come interlocutore scientifico dei vari Organi del Governo Nazionale, delle Regioni, Province, Comuni e di Istituti pubblici e privati al fine di conseguire concreti obiettivi in ordine alla valutazione e alla riduzione della vulnerabilità e del rischio sismico.

Il Consorzio ha sede in Napoli, presso il Dipartimento di Ingegneria Strutturale dell’Università Federico II, e non ha fini di lucro.
Fanno parte del Consorzio e ne sono fondatori:

  • Università degli Studi della Basilicata (Dip. Strutture, Geotecnica, Geologia Applicata all’Ingegneria)
  • Università degli Studi di Napoli Federico II (Dip. Ingegneria Strutturale)
  • Università degli Studi di Pavia (Dip. Meccanica Strutturale)

Vai al sito

ARPAB

L’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Basilicata (ARPAB) è preposta al monitoraggio e al controllo dei fattori di rischio per la protezione dell’ambiente. Informa la cittadinanza sullo stato dell’ambiente e promuove cultura e comportamenti coerenti con i principi e gli obiettivi dello sviluppo sostenibile.

Promuove la sottoscrizione di accordi volontari, l’implementazione di sistemi di gestione ambientale, il conseguimento di etichette ecologiche per il miglioramento dei processi produttivi delle piccole e medie imprese e la semplificazione amministrativa.

Vai al sito

Nota: Tra i partner pubblici si può annoverare anche l’ASI (Agenzia Spaziale Italiana), rappresentata, nella compagine consortile, da e-GEOS.